Addio a PS Vita

0

Si chiude il lungo percorso di una console controversa, capace di regalare alcuni piccoli capolavori, ma vittima dello scarso supporto da parte della stessa Sony.

Ps Vita, uscita come gioiello tecnico che portava una qualità grafica degna di PS3 su di una console portatile, ha toppato in modo inspiegabile, affossata dal mercato mobile e dal fascino di 3ds che non ha perso colpi di fronte alla tecnologia superiore di Sony.

Ed eccola che dopo molti anni di attività, la console inizia il suo ciclo di sparizione dal momento che attraverso le pagine del PlayStation Blog giapponese, Sony Interactive Entertainment ha annunciato come la produzione di PS Vita in Giappone verrà presto interrotta.

Si chiude davvero il ciclo vitale di una console che, nonostante tutti i problemi e la scarsità di contenuti, è durata per molti anni, continuando a ricevere porting e esclusive anche negli ultimi mesi di vita.

Otto sono gli anni di Playstation Vita.

Utilizzata da molti per giocare titoli peculiari giapponesi, per i classici PS1 e per il gameplay da remoto di Playstation 4.

La produzioni di titoli in formato fisico era già terminata da un po’ e, da questo mese Playstation Vita sarà assente anche tra i giochi gratuiti del Playstation Plus.

Una console definitivamente abbandonata, in modo inspiegabile se pensiamo all’investimento per lanciarla.

Playstation Vita, ha infatti una qualità grafica paragonabile alla modalità handled di Nintendo Switch.

Proprio il successo della grande N, avrebbe dovuto portare Sony a spingere un prodotto già valido, offrendo magari la possibilità di collegarsi a uno schermo tv.

E invece niente, troneggiando con la sua PS4, la casa di produzione giapponese stacca del tutto la spina a un prodotto che è rimasto nel cuore di coloro che l’hanno posedduto.

Un sogno andato male, che non è riuscito a gestire bene le influenze della sua epoca.


Loading...
Share.

About Author