Apex Legends in crollo, a rischio le azioni EA

0

Apex Legends sembrava il vero antidoto a Fortnite.

Il Battle Royale, promosso da EA e creato da Respawn era partico col botto dimostrandosi una valida alternativa al celebre Fortnite e conquistando i canali di streaming e le ricerche Google.

Il gioco free to play è effettivamente riuscito a conquistare gli utenti e a godere del suo periodo di gloria del lancio.

A quanto pare però il team di sviluppo non lo ha supportato a dovere.

Il segreto di Fortnite è infatti la sua struttura  a stagioni e la proposta di un gioco fresco a scadenze regolari.

Apex Legends è imasto molto fermo e, dopo il divertimento iniziale, l’assenza di mappe (non particolarmente ispirate oltre tutto) e di cambiamento ha portato il gioco a un crollo di popolarità.
Non mancano poi le cadute dovute alla fine degli investimenti di lancio.

EA aveva infatti speso moltissimo per conquistare una serie di streamer di successo per la promozione del suo nuovo Battle Royale.

Apex Legends è ancora giocato, come spesso accade però i picchi del primo periodo sono finiti e dubitiamo che la cosa cambierà nelle prossime settimane.

Adesso il forte rischio è che la cosa abbia effetto sulle azioni di EA.

Il battle royale era stato un enorme successo per la compagnia che si ritrova invece oggi a raccogliere i cocci dell’operazione.

Altro elemento da valutare è quello delle microtransazioni.

E’ tutto da vedere che tipo di marcato il gioco sia stato in grado di generare.

Di sicuro però manca fortemente l’originalità di Fortnite e, amato o odiato, il sistema delle costruzioni caratterizza in modo unico il titolo Epic Game che, dato per morto mese dopo mese continua a conquistare gli incassi e a tener testa al mondo streaming.

Il futuro di Apex Legend è incerto?

Staremo a vedere come andrà l’avventura di Respawn, l’inizio era stato eccellente, se il team si rimboccherà le maniche il tempo per recuperare non mancherà!


Loading...
Share.

About Author