Apple blocca le app illegali sul gambling

0

Apple ha deciso di militare nella battaglia contro il gioco d’azzardo illegale, problema in rapida diffusione sia in Italia che nel resto del mondo. Negli ultimi dieci anni infatti, le cifre sul gioco sono salite a numeri che a primo impatto sembrano incredibili, eppure reali. Molti Stati, regioni e comuni hanno iniziato a prendere provvedimenti per limitare l’illegalità in questo campo ma anche per combattere la dipendenza da gioco d’azzardo; la sensibilizzazione sta diventando sempre più importante per la prevenzione.

A inizio mese, l’azienda di Cupertino ha eliminato numerose applicazioni dal suo App Store in seguito all’introduzione di nuove regole. Questo il messaggio che appare nello Store a chi accede alla pagina di una delle App oggetto del provvedimento:

«Al fine di ridurre le attività fraudolente su App Store e soddisfare le richieste del governo di affrontare attività illegali di gioco d’azzardo online, non consentiamo più le app di gioco presentate dai singoli sviluppatori. Sono incluse sia app per scommesse con denaro reale che app che simulano l’esperienza delle scommesse. Di conseguenza, questa app è stata rimossa dall’App Store. Sebbene non sia più possibile distribuire app per scommesse da questo account, è possibile continuare a inviare e distribuire altri tipi di app all’App Store.»

Si tratta in primis di App create da sviluppatori singoli che permettono scommesse con denaro reale o simulano un’esperienza di gioco. Di conseguenza, solo società autorizzate e tutti coloro che possiedono una licenza valida e regolare nel proprio paese d’origine possono creare e condividere con il pubblico applicazioni di questo genere. Entrando nel merito delle singole nazioni, nella sola Norvegia sono state cancellate ben 38 app nell’App Store a seguito del varo della nuova regolamentazione. Riguardo l’Italia, sembrerebbero “salve” tutte le App dei casinò AAMS, le poker room e quelle dei bookmaker.

In totale sono state eliminate circa un centinaio di App. Ciò che ha suscitato proteste e lamentele è stato il fatto che Apple avrebbe eliminato anche applicazioni che con il gambling non hanno nulla a che fare.

Tra le App cancellate per errore troviamo una rivista polacca, un’app di gif-sharing e una piattaforma creata allo scopo di mandare clip di giochi per l’Xbox agli amici.

Apple è stata contattata dalla BBC per esprimersi al riguardo, ma nulla è stato detto dall’azienda oltre al fatto che le App in questione sono state eliminate perché ricollegabili al gambling, anche se non è mai stato spiegato come avrebbero fatto effettivamente ad accertarsene. Alcuni sviluppatori coinvolti nel caso hanno affermato che, secondo loro, le proprie App sarebbero state rimosse perché al loro interno è possibile accedere al web vero e proprio, cosa che potrebbe far sì che gli utenti clicchino accidentalmente su contenuti riguardo il gioco d’azzardo illegale.

Fortunatamente le App eliminate per errore, dopo un controllo da parte di Apple, sono state tutte ripristinate e rimesse nell’App Store in meno di 24 ore dalla loro eliminazione, cosa che ha consentito agli sviluppatori di tirare un sospiro di sollievo per aver evitato grossi danni sia in termini di download che di guadagni.

Nonostante questo passo falso Apple è riuscita a recuperare, rimediando ai suoi errori in breve tempo. Ora non resta da scoprire se questa “pulizia” dell’App Store influirà in un potenziale cambiamento positivo nel mondo del gioco d’azzardo, riducendo l’illegalità e promuovendo il gioco pulito nei siti e nelle App autorizzate dalle normative vigenti.


Loading...
Share.

About Author