Come funziona il cashback di Natale

0

Il piano cashback è attivo e ci sono già i primi problemi, con server presi d’assalto, e incapacità di gestire un’ovvia ondata di registrazioni che ha mandato in tilt il sistema.

In ogni caso, a partire da domani, 8 dicembre, sarà possibile attivare il servizio che permette di ottenere il 10% di cashback per pagamenti con carte, bancomat e app per i pagamenti elettronici.

L’incentivo, è valido solo per gli acquisti fatti di persona, sono esclusi quindi i negozi online.

L’obiettivo è infatti quello di supportare le attività locali, e non i colossi dell’ecommerce che hanno ormai il monopolio del mercato.

Il piano sarà quindi valido per gli acquisti fatti dall’8 al 31 dicembre dai quali si potrà ottenere un rimborso massimo di 150 euro.

Attenzione anche alle limitazioni legate a spostamenti e orari.

Per ottenere il cashback di Natale servono almeno dieci pagamenti effettuati da domani fino alla fine dell’anno.

Il rimborso totale sarà pari al 10% della spesa.

Il rimborso massimo sarà quindi ottenibile solo spendendo 1500 euro, e sarà di 150 euro.

Il denaro, arriverà sul conto corrente legato alla carta e sarà pagato entro febbraio.

Una volta terminato il cashback natalizio, inizierà un programma di cashback generale, a cadenza semestrale che permetterà di nuovo di ottenere 150 euro ma su un numero maggiore di spese.

Una soluzione comunque gradita dal momento che garantisce un risparmio.

Come iscriversi al programma?

Per aderire al programma è necessario registrarsi alla app IO: applicazione dei servizi pubblici gestita da PagoPa.

Per farlo serviranno le proprie credenziali Spid o il Pin della carta d’identità elettronica (Cie).

A questo punto sarà necessario indicare il metodo di pagamenteo come PagoBancomat e app.

Andrà poi inserito l’iban sul quale vogliamo farci pagare il cashaback.

Una iniziativa interessante, soprattutto per chi usa spesso la carta di credito e il bancomat.

Share.

About Author

Segugio Logo
Iscriviti alla newsletter!