Console Next Gen: Phil Spencer parla del futuro dei videogiochi

0
Advertisement

Il 2020 sarà l’anno delle console Next Gen.

Playstation 5 e Xbox Series X, arriveranno infatti nel mese di dicembre del 2020, con una carica di titoli in uscita e ancora da annunciare.

Phil Spencer, a capo della divisione Xbox ha spiegato come la tecnologie e l’esperienza di gioco cambieranno “grazie alla loro velocità, gli sviluppatori possono utilizzare l’SSD come RAM virtuale. I tempi di accessi ai dati di questi SSD si avvicinano ai tempi di accesso alla memoria RAM della corrente generazione di console. Naturalmente, l’SSD sarà sempre una soluzione più lenta di una RAM GDDR6, ma la capacità di fornire alla CPU e alla GPU l’accesso ai dati direttamente tramite SSD consentirà agli sviluppatori di creare mondi di gioco che non saranno solo più ricchi ma anche più fluidi”.

Spencer parla anche della concorrenza commentando: “Mi piace il fatto che Mark Cerny e il suo team di Sony stiano investendo in un SSD iperveloce per PlayStation 5, così possono implementare delle funzioni corrispondenti nei loro motori grafici. Insieme garantiremo una base installata più ampia e gli sviluppatori faranno tutto il possibile per padroneggiare e supportare velocemente la programmazione di queste funzioni hardware evolute”.

Poi Spencer spiega:“non ho un kit di sviluppo per PS5, non penso nemmeno che il nostro team di Minecraft ne abbia uno. Ma sarà interessante vedere come l’industria saprà trarre beneficio dall’utilizzo globale di queste soluzioni basate su SSD”.

Le nuove console sono ormai alle porte e, al momento, si parla molto dei titoli di lancio oltre che di prezzo Playstation 5 e prezzo Xbox Series X che dovrebbe variare tra i 400 e i 600 euro.

Staremo a vedere come andrà la prossima generazione di console.

Di sicuro, la minaccia di Stadia è stata rapidamente disinnescata e il progetto di Google sembra ormai passato in secondo piano, ai limiti dell’inesistenza sotto il punto di vista del mercato.

Share.

About Author