Cos’è e come si configura una CDN per il tuo sito?

0

Non sai come configurare una CDN per il tuo sito? Bene prima di tutto ti spiego che cos’è e a che cosa serve. Una CDN, acronimo che sta per Content Delivery Network, è un’insieme di localizzazioni nel mondo che redistribuiscono a livello locale i contenuti del tuo sito, evitando che il tuo server si sovraccarichi e si blocchi a causa di picchi di traffico. Si tratta di un sistema molto utile per siti che distribuiscono i contenuti in molti paesi nel mondo. Inoltre, anche in condizioni normali, impostare la CDN sul tuo sito può essere utile per aumentare la velocità di caricamento delle pagine e la sicurezza generale del sito, migliorandone di conseguenza anche il posizionamento SEO dello stesso.

Ma come configurare una CDN per il tuo sito?

Il primo passo è registrarsi, appunto, ad un servizio CDN: ce ne sono tantissimi disponibili, è sufficiente digitare “servizio CDN” sul web per ottenere decine di risultati. Una volta scelto il servizio che fa per te, in base al traffico del sito ed al tuo budget, il primo passo è registrare un account. Ti consigliamo di scegliere un provider di CDN che faccia parte di una rete globale, tipicamente in cloud, in modo che i contenuti possano essere distribuiti dal server più vicino al visitatore.

Una volta ottenute le credenziali d’accesso e effettuato il login accederai al cruscotto o pannello di controllo per configurare la CDN. Ovviamente le procedure sono diverse per ogni gestore, per cui non è possibile fornire una guida che vada bene per tutti. In ogni caso, a meno che tu non voglia affidarti a un tecnico esterno, ti consigliamo di affidarti ai fornitori che ti spieghino come configurare una CDN in modo semplice, con tutorial online che ti guidino passo dopo passo.

Le configurazioni di base, come l’inserimento del nome dominio e del dominio personalizzato, sono uguali in tutti i sistemi, così come tutti i provider consentono di abilitare la compressione per aumentare la velocità di caricamento del sito, uno dei vantaggi più importanti della CDN. Alcuni provider permettono di scegliere quanto traffico acquistare: quindi, in fase di configurazione, tramite il pannello, potrai scegliere su quali zone replicare i dati tramite la CDN per raggiungere esattamente il pubblico d’interesse.

Come far funzionare la CDN su un sito WordPress?

La CDN per poter funzionare sui siti in WordPress deve poi essere abbinata a plugin come W3 Total Cache. La gestione tramite plugin è davvero facile da utilizzare per chi non ha confidenza con i servizi di hosting ma vuol attivare da solo questa funzione. Basterà accedere alla propria bacheca WordPress sul sito, scaricare e attivare il plugin W3 Total Cache. Una volta attivato, dovrai aprire la pagina di amministrazione e cliccare su CDN. Quindi dovrai individuare il box “Configuration” e inserire i dati del CDN o CNAME che avrai già ottenuto dal tuo provider. Fatto questo, sempre nella gestione del plugin, passerai all’area “General” e alla voce CDN cliccherai su “Enable” e quindi su “Generic Mirror” e “Save all settings”. Infine dovrai cliccare sul pulsante “Deploy” e quindi ancora “Save all settings”.

Come verificare se la tua CDN è stata installata correttamente?

Una volta che i file statici sono stati copiati nella rete CDN, vai sul tuo sito web e fai click col tasto destro sulla pagina. Seleziona quindi “ispeziona elemento” o “visualizza sorgente”, se la configurazione è giusta i link che prima erano così <img src=“..miacartella/immagine.png alt=“Mia Immagine”</a> diventeranno così <img src=“http://cdn.tuodominio.it/miacartella/immagine.png alt=“Mia Immagine”</a>


Loading...
Share.

About Author