Google introduce gli abbonamenti per il suo PlayStore

 

Google quattro giorni fa ha introdotto la nuova funzione “abbonamenti” per il proprio market. Detta così sembrerebbe quasi che il PlayStore diventi a pagamento ma non è proprio così.

In realtà, forse per colmare il divario con l’avanzatissimo “App Store” di mamma Apple, i programmatori Google hanno introdotto il sistema di abbonamento per le app.

Da oggi gli sviluppatori di applicazioni per dispositivi “androniani” avranno la possibilità di vendere app, o parte delle stesse, in abbonamento mensile o annuale.

Spero personalmente che Google si ponga come obiettivo quello di avere un Market quantomeno all’altezza della concorrenza. Da sviluppatore Android la mancanza che più sento sul Play Store è quella dei “reedem code”.

Senza i codici promozionali diventa sicuramente più complicato farsi conoscere e far apprezzare le proprie applicazioni.


2 anni ago byin AndroidYou can follow any responses to this entry through the | RSS feed. You can leave a response, or trackback from your own site.