iOS oppure Android: quale scegliere?

0

Dieci anni fa, il primo iPhone ha segnato l’inizio dell’era smartphone e dominato per qualche tempo l’intero mercato. Ma nel 2017 la situazione è molto diversa, tanto che Android occupa ormai la maggior parte dei telefoni moderni e ha gran parte del pubblico dalla sua parte. Merito, o colpa, dell’ampia scelta di modelli disponibili e dei prezzi sempre in calo mentre Apple è rimasta ferma e inamovibile sulle sue politiche “premium”.

Prendendo in esame solo i dispositivi di fascia alta, il dilemma iOS/Android resta ancora valido dato che i prezzi sono molto vicini e le caratteristiche hardware pure. Ad esempio, guardando un Samsung Galaxy S7 Edge e un iPhone 7, la spesa per averli resta largamente simile quindi si sconfina nella dotazione software (e nei gusti di ognuno). Di seguito, i motivi per scegliere l’uno o l’altro, in base alle caratteristiche di ogni sistema operativo.

Android: maggiore scelta e personalizzazione

Android deriva da Linux ed è quindi, teoricamente, aperto alla modifica degli utenti. Bisogna smanettare abbastanza, perché i produttori bloccano spesso questa caratteristica, ma è possibile cambiare totalmente l’aspetto di menu e icone, con la tradizionale procedura chiamata root. In alternativa, come vi abbiamo spiegato nell’apposito articolo, ci sono gli altrettanto affidabili launcher. Questi ultimi modificano la sola interfaccia grafica ma già rendono ogni telefono davvero diverso e inconfondibile.

iOS oppure Android

 IOS: più sicuro e aggiornato

Apple aggiorna puntualmente e regolarmente il suo sistema operativo visto che può contare su meno dispositivi e quindi su specifiche hardware più conosciute. Ciò rende iOS affidabile dal punto di vista delle sicurezza e meno soggetto a virus, malware o simili. Tutto l’opposto per Android, costantemente afflitto da “exploit” che permettono a vari malintenzionati di penetrare qualsiasi smartphone dalla rete. Inoltre, pochi produttori aggiornano puntualmente i loro telefoni Android lasciando l’utenza a sé stessa.

Android: più app e giochi gratis

L’enormità di smartphone basati su Android ha ribaltato in pochi anni la situazione app. Se prima era l’App Store a dominare come uscite ed esclusive, ora gran parte delle nuove applicazioni arriva prima sul rivale Play Store. I giochi, inoltre, escono spesso gratis o in formato Free To Play e si possono avere (senza piratarli) gratuitamente. Ciò rende possibile farsi un discreto catalogo di videogame e applicazioni sul nostro nuovo smartphone senza spendere un centesimo. Sempre stando attenti agli acquisti in-app e alla carta di credito, naturalmente.

IOS: meno app, ma di qualità migliore

Il fatto che le applicazioni per iOS, cioé iPhone e iPad, siano più spesso a pagamento comporta che siano anche migliori qualitativamente. Dovendo far pagare un prezzo, gli sviluppatori si impegnano di più per offrire funzionalità migliori. Su Android, invece, fioccano perfino le “fine app” che portano solo malware o pubblicità indesiderata perché ci sono meno controlli. Oltretutto, i giochi girano meglio su iOS perché sfruttano un hardware dedicato, mentre su Android devono essere ottimizzati per tantissimi modelli (come le console rispetto al PC).

iOS oppure Android

Risultato: 2-2

Come vedete, si tratta sostanzialmente di un pareggio e va ricordato che stiamo parlando dei soli smartphone di fascia alta che condividono molte funzioni (al di là del sistema operativo). Tra queste la doppia fotocamera posteriore, gli assistenti personali, il lettore di impronte e così via. Anche nel software, sta a noi decidere dove mettere le priorità: se la sicurezza e la qualità dei giochi è importante, conviene affidarsi ancora ad Apple. Se invece amiamo personalizzare il telefono, e non ci interessa avere qualche fastidio scaricando app fasulle, Android va benissimo.

Non sarebbe male avere un’alternativa a entrambi, ma Windows 10 Mobile è troppo poco diffuso e altrettanto poco supportato dagli sviluppatori per essere una vera alternativa. Microsoft non è riuscita a rendere competitivi i suoi telefoni e ora occupa una nicchia troppo piccola di mercato. L’ovvia conseguenza è che si può scegliere, ma tra due opzioni largamente simili.

Ti Potrebbe Interessare Anche:

Share.

About Author