La AMD Radeon Pro Duo è più lenta della versione precedente

0

La Pro Duo, annunciata qualche settimana fa, si basa sull’architettura Polaris. Fornisce 11.45 teraflops di prestazioni a singola precisione, il che è un downgrade dai 16 teraflops di prestazioni offerti dalla Pro Duo dello scorso anno, basato sull’architettura Fiji.

Le prestazioni generalmente aumentano con ogni nuova generazione di GPU, ma AMD ha optato per abbassare il livello di potenza e il numero di core di elaborazione nella Pro Duo; come risultato, il prodotto genera meno calore. La Pro Duo arriva a 250 watt di potenza, rispetto ai 350 watt del suo predecessore.

Il prezzo di lancio della Pro Duo, inoltre, è di $ 500 inferiore al suo predecessore. La nuova scheda grafica partirà da $ 999 e sarà spedita in tutto il mondo entro la fine di maggio. AMD sta cercando di spingere GPU più convenienti per consumatori e professionisti.

AMD, tuttavia, non ha risposto a una richiesta in un commento sul perché abbia tagliato le prestazioni nella Pro Duo rispetto al suo predecessore. La scheda grafica è rivolta a professionisti e ingegneri creativi, molti dei quali cercano un impatto sulle prestazioni delle nuove GPU.

AMD invece sta posizionando la nuova GPU come una versione più veloce della singola GPU Radeon Pro WX 7100. Il Pro Duo possiede due chip grafici WX 7100, il che la rende due volte più veloce.

La nuova scheda grafica sarà in concorrenza con le nuove GPU Titan Xp e Quadro di Nvidia.

La Pro Duo consente ai progettisti di grafica di lavorare con contenuti a 8K. Un monitor 8K – adesso ce n’è solo uno sul mercato, venduto da Dell – può essere collegato utilizzando un solo cavo DisplayPort 1.4, ma solo a 30Hz, il che significa che l’aggiornamento delle immagini sarà relativamente lento. Può anche collegarsi all’esposizione 8K utilizzando due cavi, che raddoppieranno la frequenza di aggiornamento a 60Hz.

La scheda grafica supporterà anche quattro monitor 4K con una frequenza di aggiornamento di 60Hz. Quando è collegato a più monitor, è possibile ottenere una velocità di aggiornamento più elevata.

La GPU può anche essere utilizzata per creare contenuti VR. AMD ha un proprio set di tecnologie LiquidVR per creare contenuti VR che funzionerebbero meglio con le GPU. Un esempio di utilizzo di LiquidVR, può essere quello di alcune delle nuove GPU AMD basate su Polaris che possono ridurre la risoluzione delle immagini in una schermata auricolare VR quando un utente non le sta esaminando.


Loading...
Share.

About Author