Le acquisizioni Microsoft non sono all’altezza degli studi Sony?

0
Advertisement

Microsoft sta facendo passi da gigante con Xbox One e la futura Xbox.

La compagnia, oltre ad aver studiato strategie come quella del Game Pass, sta acquisendo numerosi studi che potrebbero dar vita a prodotti di alto livello.

Secondo un ex Naughty Dog, Jonathan Cooper, nessuno degli studi acquisiti da Microsoft sarebbe all’altezza delle produzioni Sony.

Secondo l’ex Naughty Dog, le produzioni Microsoft sono state di basso livello dal lato publishing e la compagnia non è destinata a migliorare nemmeno nella prossima generazione.

Alla base dei problemi di MS ci sarebbe una mancanza di talenti e idee innovative.

Non è un segreto che i titoli esclusivi della console Microsoft non abbiano lasciato il segno, nemmeno nei casi più fortunati come Gears 5, dimenticato rapidamente.

Il problema starebbe proprio nell’incapacità di lavorare bene con studi 1rst e 3rd party.

Le esclusive Microsoft sono interessanti ma non indimenticabili.

Prodotti di valore ma incapaci di creare mitologie e franchise destinati a segnare un’epoca videoludica come accaduto con titolo come Bloodborne o The Last of Us.
“Nessuno degli studi acquisiti è allo stesso livello dei 1st party di Sony e riusciranno a raggiungerli solo con il giusto supporto finanziario e con assunzioni a lungo termine. Mi piace più questa via che quella di creare nuovi studi dal nulla che non hanno una cultura condivisa.”

Microsoft però questa volta ci crede e sembra capace di imparare dagli errori del passato.

La speranza è quindi quella di una next gen con maggiore identità e una maggiore attenzione a titoli esclusivi della console in grado di lasciare il segno e non di essere giocati per colmare spazi di tempo o in attesa delle grandi release.

Le acquisizioni di Microsoft potrebbero però non andare come previsto.

Quello che manca sembra una cultura condivisa tra gli sviluppatori e una visione come quella che ha caratterizzato Sony nell’ultima generazione.

Share.

About Author