Le voci da disattivare sul tuo smartphone

0

I nostri smartphone arrivano sempre più spesso con programmi preinstallati e impostazioni attivate di default. Dovete sapere però che molte di queste ultime sono inutili sprechi di batteria, oltre che elementi che finiscono per rallentare il nostro dispositivo in cambio di tutta una serie di funzionalità che spesso non ci interessano assolutamente, o peggio ancora ci infastidiscono. Diventa quindi importante per godere al meglio l’esperienza del nostro smartphone disattivare alcuni elementi che magari abbiamo sempre trascurato o dei quali semplicemente ignoravamo l’esistenza.

  1. Per prima cosa è fondamentale disattivare la luminosità automatica. Quest’ultima consuma moltissima batteria e spesso e volentieri regola la luminosità dello smartphone ad un livello eccessivo, aumentando di conseguenza il consumo di energia. Lo schermo è uno degli elementi chiave per aumentare l’autonomia del dispositivo, ecco perché la luminosità automatica deve diventare un lontano ricordo, sostituita da una luminosità medio-bassa adatta a qualsiasi tipo di ambiente.
  2. Eliminare i Bloatware è un’altra mossa da manuale. Stiamo parlando di tutti quei servizi e quelle applicazioni preinstallate quasi sempre ingombranti e inutili. Nel caso di app impossibili da rimuovere, dato che non avrete probabilmente voglia di mettervi a Rootare il telefono, potete almeno disattivarle e cancellare i relativi dati, così da ridurre al minimo il danno arrecato da queste app parassita che ci vivono nel telefonino.
  3. E’ buona norma disattivare le animazioni e le transizioni. Certo sono carine da vedere ma diventano anche queste un inutile dispendio di dati e energia. C’è anche da dire che una volta viste, anche l’effetto visivo diventa relativo e a malapena ci accorgiamo che ci sono. Meglio quindi ridurre tutto al minimo e sfruttare la potenza dello smartphone e la sua batteria in modo più intelligente.
  4. Vibrazioni e suono tatto sono elementi amati da molti utenti. Il consiglio è però di provare a rimuoverli e vedere se l’esperienza utente risulta comunque piacevole. In particolare il suono non è poi così necessario, e se ci pensate bene nemmeno la vibrazione. Se proprio non potete rinunciare scegliete uno dei due, attenzione però al dispendio di batteria, in particolare per la vibrazione!


Loading...
Share.

About Author