Mixer: parla Phil Spencer

0



Mixer, studiato come rivale di Twitch è stato oggetto di una serie di investimenti, terminati nella fine del servizio che, a quanto pare non ha funzionato.

Una lezione, come il clamoroso flop di Stadia, che dimostra come, tentare l’assalto di un mercato molto lontano da quello principale, anche di una grande azienda, potrebbe portare a risultati deludenti.

Una delusione che Spencer non nasconde, nonostante non si penta del progetto.

Microsoft infatti, ha tentato di creare il suo servizio di streaming, ammettendo però, alla fine dei conti, come Twitch sia rimasta la piattaforma principale del mercato.

È ovviamente una delusione quando provi a far crescere qualcosa fino al punto al quale deve arrivare, ma non riesci a raggiungerlo,” ha spiegato Phil Spencer, capo della divisione Xbox.

Spencer dice però di non avere rimpianti, e di essere felice di aver tentato questa avventura, che diventa comunque esperienza e potrebbe permette, in futuro, di lavorare meglio su altri progetti.

Spencer ha ribadito la necessità di non avere paura di provare a fare cose che potrebbero non funzionare.

Secondo Spencer, sta proprio qua l’arte di fare videogiochi e piattaforme legate al mondo dell’intrattenimento videoludico.

La chiusura di Mixer ha portato i tanti influencer che avevano scommesso sulla piattaforma, a dover decidere dove spostarsi, molto restii al ritorno su Twitch, ma allo stesso tempo dubbiosi sullo streaming di Facebook, poco conosciuto e soprattutto poco amato dai videogiocatori.

Dopo la chiusura di Mixer, Ninja, il creator più costoso e influente ingaggiato da Microsoft, si è accordato con YouTube, mentre Microsoft si è trovata senza uno dei pilastri della sua strategia futura basata sui “Contenuti, comunità e cloud“. Anche a Google e Amazon, gli altri avversari in questa gara, manca uno di questi pilastri, ma è quello nel quale Microsoft è avvantaggiata: ovvero la piattaforma di gioco. Mentre tutto si deciderà, probabilmente, con il cloud.

Microsoft sembra che presenterà i suoi progetti con xCloud durante l’evento di Xbox Series X di luglio, basterà a portarla in vantaggio nei confronti dei concorrenti?



Share.

About Author

Segugio Logo
Iscriviti alla newsletter!