PC lento: ecco come sistemarlo in pochi passi

0

Mettiamola così: Windows è senza dubbio il sistema operativo più diffuso e utilizzato al mondo, inutile nasconderlo. Probabilmente, molti di noi non hanno mai utilizzato, nell’arco della propria vita, un sistema operativo diverso da quelli prodotti da Microsoft.

Del resto, non c’è molto da fare, quando ne paghi la licenza assieme al computer che acquisti e, in un certo qual modo, sei costretto a utilizzarlo.

Siamo altresì convinti che in ogni caso sarebbero in pochi quelli disposti a provare una distribuzione Linux rinunciando alla rassicurante e noiosissima quotidianità di cui Windows è parte integrante.

Il problema, però, è che Windows, diciamoci la verità, non è granché come sistema operativo: innanzitutto non è intuitivo, inoltre non è un granché in termini di estetica, l’usabilità, in certe situazioni, lascia un po’ a desiderare e, infine, è lento da morire!

La prima causa di un PC lento? Windows, naturalmente.

Con il passare del tempo, il sistema operativo si appesantisce e le più banali operazioni iniziano a richiedere una quantità di tempo sproporzionatamente e ingiustificatamente grande. Per non parlare poi del momento dell’avvio: tra crash e rallentamenti continui è un’autentica odissea.

Per questo, comprendendo che un PC lento possa essere un’esperienza frustrante, soprattutto sul posto di lavoro, abbiamo deciso di scrivere questa breve guida per aiutarti a rendere il tuo PC lento quantomeno più utilizzabile.

Ci sono alcune operazioni di manutenzione che andrebbero effettuate con una certa cadenza, ma capiamo bene che richiedono un tempo che non sempre abbiamo a disposizione. Per fortuna, esistono software appositamente studiati per rimediare a un PC lento.

Pulitura disco

Eliminare tutti i file inutili può essere un buon inizio. Non pensare soltanto ai tuoi file di troppo, sebbene eliminare i file doppioni potrebbe aiutare, anche il sistema operativo produce dei file inutili che possono essere eliminati per risparmiare spazio sul disco: meno file il sistema dovrà caricare, più sarà leggero e veloce.

Per effettuare la pulitura disco c’è un’utility su Windows appositamente studiata, ma è meglio utilizzare un programma specializzato come CCleaner.

CCleaner permette di ripulire il disco dai dati delle applicazioni, quali ad esempio i file temporanei del browser, il cestino e altri file di sistema che a poco servono al funzionamento del sistema, come ad esempio i file prefetch, ovvero una sorta di cache con cui il PC memorizza i nostri programmi preferiti.

Disinstallazione software

Accertati che non ci siano programmi che non usi più o che usi raramente e, se è così, non tenerli, ma eliminane il più possibile, in modo tale da ripulire il computer da applicazioni che eseguono processi che usano risorse quando invece potremmo farne a meno.

Voci di registro

Sempre tramite CCleaner, è possibile eliminare dal registro le voci che non hanno alcuna corrispondenza e che non sono collegate ad alcunché.

Attraverso una breve scansione, il programma rileva “problemi” nel registro che poi spetta all’utente decidere di correggere o meno.

A volte la risoluzione dei problemi di registro può restituire un computer più veloce.

Operazioni all’avvio

Dicevamo prima, che il momento dell’avvio a volte è una vera croce su Windows. Questo accade perché molte applicazioni caricano dei file all’avvio che appesantiscono il carico sulla CPU, il che finisce per rallentare complessivamente le operazioni di avvio. Per curare un PC lento all’avvio, CCleaner mette a disposizione una schermata da cui è possibile disattivare o eliminare del tutto alcuni programmi che si eseguono all’avvio e che spesso nemmeno sapevamo esistessero.

Deframmentazione

Quando un file viene memorizzato fisicamente sul disco, può capitare che parte di esso venga memorizzata in un punto del disco e un’altra parte venga memorizzata in un punto più lontano, pur restando sempre sullo stesso disco rigido. In gergo, si dice che il file viene frammentato.

Il processo inverso, naturalmente, è la deframmentazione. Consigliamo il software gratuito Defraggler. Il processo di deframmentazione si occuperà di avvicinare fisicamente i frammenti di file troppo lontani tra loro.

Al termine di queste procedure, il tuo PC lento dovrebbe essere un po’ più veloce.


Loading...
Share.

About Author