Play Store cancella 36 app considerate “poco sicure”

0

Anno nuovo, è ore di bilanci e statistiche anche per Google Play Store. Infatti è di fine Dicembre la notizia che Play Store ha cancellato 36 app considerate poco sicure e che presentavano un comportamento anomalo una volta scaricate.

Queste app erano state inizialmente create come strumenti utili per la sicurezza del telefono e promettevano di proteggere a 360 gradi lo smartphone da qualsiasi tipo di problema.

Infatti vantavano una lunga serie di opzioni, dal controllo sulle app scaricate, a quello dei virus, all’ispezione degli allegati, all’ottimizzazione della durata della batteria, alla pulizia delle app poco sicure o usate poco.

Insomma, sono stati tantissimi gli utenti caduti nella trappola delle app di pulizia del telefono.

Già, perchè una volta scaricate, queste applicazioni raccoglievano i dati dell’utente e la sua posizione esponendolo così a un grave rischio per la sua privacy. Non solo, avevano accesso agli allegati, ai dati sensibili, ai dati del telefono e agli interessi propri della persona.

Questi dati venivano archiviati in un server remoto e venivano usati per bombardare letteralmente di pubblicità e spam il telefono del malcapitato utente.

Inoltre, i dati lasciati nei server remoti erano di facile accesso a chiunque avesse una conoscenza base di informatica e coding.

Ma l’inganno non è stato chiaro fin da subito. Queste app erano programmate così bene che ad una prima analisi non era possibile trovare il problema. Solo con un’analisi manuale ed approfondita è emerso che la maggior parte degli avvisi di sicurezza erano falsi e programmati per apparire in determinati momenti e dopo determinate azioni.

Tra queste app troviamo quelle più conosciute come Security Defender, Security Keeper, Smart Security, Advanced Boost e molte altre.

Insomma se vogliamo proteggere il nostro telefono da virus e problemi vari l’unica cosa da fare è affidarsi ad app sicure e con fonti affidabili e verificabili.


Loading...
Share.

About Author