Videogiocatore spende 1,5 milioni per un personaggio, l’amico lo rivende a 500 dollari

0

Una vicenda incredibile quella del videogiocatore che ha speso ben 1,5 milioni di gadget e bonus per il suo personaggio vedendolo poi rivendere da un amico per 500 dollari.

Un caso pazzesco che mostra da un lato la follia delle micotransazioni e le cifre che si possono arrivare a spendere i elementi virtuali, dall’altra la malefatta dell’amico che, per un errore di battitura ha messo all’asta il personaggio milionario a una cifra ridicola.

Una vicenda finita in tribunale.

Un amico infatti, ha chiesto di provare il personaggio di Justice Online del proprietario dell’account.

Dopo esserne entrato in possesso ha cercato di estorcere all’amico la cifra di 388mila yuan circa 55mila dollari per farselo riconsegnare.

Dopo la minaccia, l’uomo a tentato di vendere il personaggio facendo un’asta su NetEase, sbagliando però la cifra e vendendolo a 500 dollari, anziché 55mila come desiderava.

Alla fine della questione, il proprietario è riuscito a rientrare in possesso del suo personaggio facendo causa all’amico.

L’acquirente è comunque stato risarcito di 12mila dollari, una cifra enorme costata direttamente al milionario proprietario del personaggio con qualche problema di scelta degli amici.

Una strana truffa che mostra un sistema di monetizzazione senza fine dove, chi li possiede, può buttare anche milioni di euro.

Certo, i soldi si spendono in beni ben più stupidi e non possiamo fare una colpa al miliardario cinese per le sue spese di Justice Online.

La vicenda sta comunque facendo il giro del mondo portando a una serie riflessione sulla necessità di imporre dei limiti agli acquisti online, di qualsiasi genere essi siano.

Un titolo che permette di acquistare prodotti in app all’infinito, potrebbe non essere così salutare.

Justice Online è un gioco di grande successo soprattutto nei paesi asiatici.

Per fortuna, con una cifra per lui irrisoria, il legittimo proprietario dell’account è potuto tornare in possesso del suo personaggio (e del suo valore)

Loading...
Share.

About Author