Whatsapp inviare foto a contatti sbagliati presto sarà più difficile

0

Whatsapp può diventare fonte di gaffe e brutte figure.

Sbagliare gruppo è diventata una cosa sempre più comune, così come sbagliare contatto quando inviamo foto e video.

Per risolvere questo problema, a quanto pare molto sentito, la società ha pensato a una piccola modifica che potrebbe rendere più complicato commettere errori di questo genere.

Gli ingegneri di Whatsapp hanno infatti deciso di aggiungere un sistema di doppio controllo.

L’invio della foto dovrà essere quindi confermato due volte e ci verrà mostrato chiaramente il destinatario che abbiamo scelto ottenendo così la possibilità di modificare l’invio all’ultimo istante.

Oltre alla foto del profilo a cui stiamo inviando, verrà mostrato anche il nome dell’utente.

Un sistema che necessiterà una sbadataggine totale per sbagliare di nuovo.

L’idea è molto interessante, per quanto semplice, e ci aiuterà a evitare brutte figure, in particolare quando si tratta di persone con cui lavoriamo o di numeri di semi-estranei a cui finiamo per inviare foto e video.

Oltre a questo, per fortuna, già da tempo è possibile rimediare agli errori cancellando i messaggi e i media inviati (sempre che questi non vengano salvati in automatico dall’utente destinatario).

Whatsapp è diventato ormai un sistema di comunicazione fondamentale per molte persone.

Il livello di integrazione con la quotidianità l’ha portato ad essere considerato al pari degli sms, quasi una funzionalità base dei nostri smartphone che viene utilizzata nei più molteplici ambiti, dagli amici, ai clienti, al lavoro.

Proprio per questo evitare situazioni difficili e brutte figure è una priorità per gli ingegneri della piattaforma.

Grazie alla novità, sbagliare sarà più complicato, siamo sicuri però che qualcuno riuscirà comunque a farsi sfuggire qualcosa.

Non adagiamoci sugli allori, e verifichiamo con attenzione prima di inviare un contenuto, per non trovarci a situazioni imbarazzanti e brutte figure che avremmo preferito di gran lunga evitare.

Loading...
Share.

About Author