Xiaomi, smartphone Android con schermo flessibile si mostra in video

0

La corsa agli schermi pieghevoli è già iniziata e sulla tecnologia stanno lavorando le più svariate compagnie legate ad Android e, probabilmente in segreto anche Apple.

Ed ecco che, mentre il panorama mobile cambia di anno in anno, in particolare di fronte all’ascesa delle cinesi Xiaomi e Huawei, è proprio Xiaomi. nella figura del presidente della società in persona, Lin Bin, a condividere un video che mostra uno di dispositivi pieghevoli migliori incontrati fino ad ora.

All’interno del filmato, riportato in calce all’articolo, troviamo un dispositivo Android che può essere piegato in tre parti, trasformandosi praticamente da tablet con dimensioni generose, a piccolo smartphone comodo e tascabile.

La sfida affrontata da Xiaomi è stata ardua ma, a quanto pare edalle immagini che vengono mostrate il risultato è davvero accattivante.

Sembra proprio che il futuro degli smartphone sia nel pieghevole, prima grande innovazione da anni che potrebbe anche smuovere il sistema ormai saturo e dare nuova linfa al settore, che rischia altrimenti una crisi.

Lin Bin ha spiegato di voler utilizzare il video per sondare l’interesse dei suoi utente a un prodotto di questo genere.

Se le risposte dovessero essere positive, allora Xiaomi inizierebbe a pensare al lancio sul mercato del nuovo dispositivo.

Quella in mostra è una tecnologia davvero impressionante, a differenza di molte dimostrazioni del genere, il device sembra funzionare alla perfezione e mostra una capacità adattativa incredibile.

Resta da capire a che prezzo sarebbe venduto un prodotto del genere, di sicuro però design e stile sono davvero notevoli.

I prodotti pieghevoli potrebbero poi andare ad interessare i più svariati settori, primo tra tutti quello dei videogiochi, non escludiamo infatti che, presto o tardi Nintendo non decida di realizzare un nuovo Ds, sfruttando la tecnologia flessibile che sembra creata ad hoc per l’intrattenimento videoludico!

Staremo a vedere, il video però ci ha fatto venire l’acquolina digitale in bocca!

 

 


Loading...
Share.

About Author