Yandex potrebbe andare in default

0

Yandex, motore di ricerca rivale di Google, potrebbe andare in default a seguito delle sanzioni che stanno colpendo le aziende russe in questo momento. Una notizia che ha fatto tremare i mercati e che apre a scenari difficili da comprendere nel settore della tecnologia.

Il Nasdaq e la Borsa di New York hanno incluso Yandex tra le aziende di cui hanno sospeso le transazioni, colpendo duramente il motore di ricerca che rischia a questo punto una crisi senza precedenti.

Yandex avrebbe però rilasciato un comunicato stampa dove commenta:

“Attualmente non ci sono restrizioni normative sulla capacità delle persone statunitensi, britanniche o dell’Ue di acquisire e scambiare titoli di Yandex”. In caso di sospensione superiore ai 5 giorni, le obbligazioni potranno comunque essere riscattate.

Il problema è che Yandex non avrebbe la somma necessaria a liquidare tutti gli investitori, con un rischio di default per lo storico motore di ricerca nato nel 1997.

Una situazione estremamente complessa quella che si sta creando e che potrebbe coinvolgere sempre più aziende anche nel settore informatico.

Le sanzioni in corso stanno infatti trascinando le borse mondiali nell’abisso, con crolli senza precedenti anche in settori come quello delle tecnologie, tra i pochi ad aver continuato a crescere anche negli ultimi due anni.

Resta da capire fin quando dureranno queste sanzioni e quale sarà l’evoluzione della situazione mondiale.

Quello che è certo è che il momento storico è molto difficile, anche per i settori tech, storicamente tra i più potenti e performanti dell’economia.

La speranza è che una risoluzione possa arrivare e che l’impatto economico venga recuperato in modo rapido. Altrimenti, oltre alla crisi in corso e ai disastri umani, il rischio è che l’economia generale, oltre a quella trainante del settore tech, possa essere ingoiata in un vero e proprio abisso dal quale sarà difficile uscire fuori.

Share.

About Author

Segugio Logo
Iscriviti alla newsletter!