Apple svela il suo chip

0

Apple ha svelato il suo nuovo chip proprietario, un vera e propria rivoluzione per la compagnia che punta a sistemi fatti in casa, senza più utilizzare chip prodotti da terzi.

La produzione non avviene comunque in USA ed Apple continua a esporre le sue tecnologie per ridurre al massimo i costi di produzione, cosa che rende il chip un po’ meno proprietario.

Una vera produzione fatta in casa infatti, produrrebbe i propri chip con materie prime estratte da aziende USA e produzione in casa, con tutto quello che ne consegue.

I primi device che sfruttranno il chip apple saranno: il nuovo MacBook Air, il MacBook Pro da 13 pollici e il Mac mini.

La compagnia ha mostrato Apple Silicon durante un evento.

Il chip punta a ottimizzare il rapporto tra prestazioni ed efficienza.

Il risultato è eccellente e si parla di una velocità raddoppiata rispetto ai chip precedenti.

La Cpu avrà una velocità fino a 3,5 volte superiore e la Gpu fino a 5 volte.

Un passo in avanti per il mondo Mac che si distingue sempre di più dal mercato PC classico, cercando di giustificare i prezzi altissimi dei device Apple, se paragonati a normali laptop Windows con prestazioni elevate.

Interessante il Mac Mini, con specifiche molto valide e un prezzo di partenza di 800 euro.

Apple sembra quindi volersi sempre di più sdoganare dalle altre compagnie, in modo da produrre tecnologie uniche, difficilmente accostabili alla concorrenza.

Gli amanti del mondo Mac saranno di sicuro felici di questa novità e della nuova scuderia di PC proposta da Cupertino.

E chi sa se, prima o poi, la compagnia riuscirà a dare la sicurezza di una produzione USA, e non solo di una progettazione fatta in casa con produzione all’estero, che caratterizza buona parte delle aziende tech nei diversi settori, dagli smartphone alle console.

Share.

About Author

Segugio Logo
Iscriviti alla newsletter!